Ultima modifica: 29 Ago 2017
Home > Laboratori Territoriali

Laboratori Territoriali

Officina Sperimentale della Filiera Agroristorativa

EQUIVALENZA PRODOTTI – Ammissibilità Proposte

Facendo seguito ad alcune segnalazioni, si specifica che, così come da norma, qualora la descrizione di apparati, componenti, attrezzature, fosse riconducibile ad un prodotto brevettato, è ammessa la proposta di apparati, componenti, attrezzature che assolvano allo stesso compito e/o funzione con modalità, tecnologie, forme, dimensioni ed installazioni diverse dalla descrizione di capitolato.

FAQ Domande e risposte:

QUESITO 1 – Capacità economico-finanziaria Lotto 2

Domanda:
Con riferimento alla gara in oggetto, siamo con la presente a richiedere un chiarimento in merito alla “capacità economico- finanziaria” richiesta per il Lotto 2. In particolare chiediamo conferma se nel fatturato specifico per il lotto 2 “forniture di materiali per produzioni agroalimentari” si può considerare il fatturato per la fornitura di pentole e forni.

Risposta:
Si precisa che il LOTTO 2 – Laboratorio di Trasformazione agroalimentare – è costituito da macchinari di uso comune: frigorifero, cella frigo, arredamenti tipici delle cucine industriali (lavelli, scaffali, tavoli, carrelli) e da macchinari di uso specifico: mini unità di produzione di prodotti lattiero caseari, vasca per salatura, unità di cottura multifunzionale, unità di dosaggio, passatrice raffinatrice, laboratorio di analisi, cappa chimica a parete. La capacità economico finanziaria pertanto può essere riferita sia ai macchinari di uso specifico sia a quelli di uso comune.

QUESITO 2 – Uso del modello DUGE
Domanda:
Chiedo conferma che in alternativa del modello A/1/1/ (Documento di Gara Unico Europeo DGUE) possa essere resa una autodichiarazioni riportante tutti i dati come da punto 2) del Disciplinare di gara. In caso contrario come è possibile ottenere il Modello di cui sopra in formato editabile

Risposta:
Il mancato utilizzo del Modello DGUE non è motivo di esclusione, fatta salva la completezza delle dichiarazioni richieste.
In ogni caso se ne auspica, comunque, il suo utilizzo per semplificare e accelerare la procedura di verifica in sede di gara.
Per completezza si precisa che l’uso del Modello DGUE, approvato dal Regolamento di esecuzione (UE) 2016/7 della Commissione del 5 gennaio 2016. (16°05530), è stato introdotto dall’art. 85 del D.lgs 50/2016:

Art. 85. (Documento di gara unico europeo)

  1. Al momento della presentazione delle domande di partecipazione o delle offerte, le stazioni appaltanti accettano il documento di gara unico europeo (DGUE), redatto in conformità al modello di formulario approvato con regolamento dalla Commissione europea. [….]

È pertanto comunemente reperibile su internet ma per agevolarne la reperibilità è stato pubblicato in formato editabile anche nei documenti di gara.

Azione #7 del Piano Nazionale Scuola Digitale:
Predisposizione dei “Laboratori Territoriali per l’Occupabilità” DM n. 657 del 4 settembre 2015

LAVORI:

____________________________

FORNITURE:

Bando e Allegati:

Elaborati Progettuali:




Link vai su